Medioevo Romanzo
Rivista semestrale

Home

Chi siamo

Direzione

Indici

Seminario

Norme

Diffusione

Indici

MARCO MANCINI, Un morfema romanzo nell’‘Adbreviatio artis grammaticae’ di Orso da Benevento (sec. IX) [141-161]

L’articolo esamina un breve passo della Adbreviatio artis gramatice ex diversis doctoribus ab Urso composita, un trattatello grammaticale basato fondamentalmente sui primi sedici libri dell’Ars di Prisciano e attribuibile con certezza al vescovo Orso da Benevento (metà del sec. IX). Dopo un excursus sulla figura dell’autore e sui criterî di composizione del trattatello alla luce anche delle opere di artigrafi che contengono la cosiddetta “terza sezione” della grammatica, ci si focalizza sulla parte dedicata ai barbarismi, esemplata fondamentalmente sul De barbarismis et metaplasmis di Consenzio. Qui compare tra i casi di inmutatio una forma palesemente attinta alle competenze linguistiche dell’autore e non agli antigrafi, ossia teus per tuus. Di questa voce non si è mai fatto cenno finora nella letteratura scientifica. Il possessivo costituisce una precoce e preziosissima attestazione di un morfema molto diffuso nelle varietà romanze mediane e meridionali dell’Italia sia antiche sia moderne.

The article deals with a brief passage from Adbreviatio artis gramatice ex diversis doctoribus ab Urso composita, a grammatical treatise based on the first sixteen books of the Ars of Priscianus of Caesarea, which is attributable with certainty to Bishop Ursus (It. Orso) of Benevento (mid-9th century). After an excursus on the figure of the author and the criteria for the composition of the treatise in the light of artigraphers’ works containing the so-called "third section" of the grammar, the paper analyzes the section devoted to barbarisms. This was basically modelled on Consentius’ De barbarismis et metaplasmis (5th century), but a form patently drawn from Ursus’ linguistic skills and not from his sources draws our attention among the cases of inmutatio, namely teus instead of tuus. This word has never been mentioned in the scholarly literature so far. The possessive constitutes an early and very valuable attestation of a morpheme widespread in the Middle and Southern Romance varieties of both ancient and modern Italy.

Letto 263 volte Ultima modifica il Venerdì, 08 Dicembre 2023 14:57

Sede

Indirizzo postale:
Prof. Lino Leonardi
Medioevo Romanzo
c/o Fondazione Franceschini
Via Montebello, 7 - 50123 Firenze
 
direzione@medioevoromanzo.it