AVVIO CHI SIAMO DIREZIONE INDICI SEMINARIO NORME DIFFUSIONE direzione@medioevoromanzo.it
XXXIX 2015 - 1

ALESSIO DECARIA, Un nuovo testimone primo-trecentesco di un sonetto di Onesto bolognese [171-184]

Il saggio dà notizia del ritrovamento, in un codice della prima metà del Trecento appartenuto alla biblioteca dell'eremo di Camaldoli, di una copia del sonetto di Onesto da Bologna L’anema è creatura virtüata, sin qui documentato soltanto da un codice quattrocentesco. La nuova testimonianza (ora conservata presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, fondo Conventi Soppressi, F.III.672) consente di migliorare in diversi punti il testo del sonetto, di cui si fornisce un'edizione critica e commentata, e di svolgere alcune considerazioni sulla tradizione di alcune poesie del rimatore bolognese.

 

 

The essay announces the discovery of a new copy of the sonnet L’anema è creatura virtüata by Onesto da Bologna, so far documented only by a fifteenth-century manuscript. The new witness (now preserved at the Florence National Central Library, Conventi Soppressi, F.III.672) improves in several points the text of the sonnet. The paper offers a new critical edition of the sonnet and commentary, and is concluded by some remarks on the manuscript tradition of some of Onesto's poems.


 
Precedente   Indice   Successivo
 



Cerca (sito e indici)


 

Copyright 2008 by Società per il Medioevo romanzo |  Privacy |  Login
Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2007 The XOOPS Project  |  Design based on a 7dana.com theme