AVVIO CHI SIAMO DIREZIONE INDICI SEMINARIO NORME DIFFUSIONE direzione@medioevoromanzo.it
XXXIV 2010 - 1

FABIO ZINELLI, Il canzoniere estense e la tradizione veneta della poesia trobadorica: prospettive vecchie e nuove [82-130]

Il manoscritto provenzale D (Modena, Biblioteca Estense e Universitaria, α.R.4.4) è uno dei canzonieri più importanti nella tradizione della lirica dei trovatori. Ha fatto l’oggetto di diversi studi e, di recente, di due lunghi articoli di G. Lachin e F. Zufferey. Il presente contributo fornisce una discussione dettagliata di entrambi i lavori. Si propongono alcuni argomenti che rimettono in discussione una datazione del codice al 1254. Si tenta inoltre un’analisi estesa della scripta di D, che porta una nuova luce su un certo numero di forme francesi (fenomeno che ricorda gli usi dei testi franco-veneti). La distinzione delle abitudini linguistiche dei due copisti si dimostra utile per una ricerca sulle fonti usate nella compilazione di D. Infine, si prende in considerazione il ruolo giocato da D all’interno della famiglia ε (costituita di manoscritti per l’essenziale veneziani), fornendo una serie di osservazioni sulla struttura dello stesso archetipo ε.


The provençal manuscript D (Modena, Biblioteca Estense e Universitaria, α.R.4.4) is one of the most important songbooks in the tradition of the lyric of the troubadours . It has been the object of several studies and, recently, of two long articles by G. Lachin and F. Zufferey. This paper provides a full discussion of both works. Some arguments are produced which question the possibility to take the year 1254 as the effective date of the manuscript. A full analyse of the scripta of D is also attempted, casting a new light on the several french forms (a phenomenon which reminds us of Franco-italian literature) used all over the manuscript. A distinction of the linguistic habits of the two scribes shows its utility in trying to disentangle the different sources used in the compilation of D. At last, the major role played by D in the constitution of the family ε (composed of manuscripts mostly of Venetian origin) is considered and some investigation on the structure of the archetype ε itself provided.


 
Precedente   Indice   Successivo
 



Cerca (sito e indici)


 

Copyright 2008 by Società per il Medioevo romanzo |  Privacy |  Login
Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2007 The XOOPS Project  |  Design based on a 7dana.com theme